Arte

Dalla terra verso la terra; dal cielo verso il cielo

L’opera “Dalla terra verso la terra; dal cielo verso il cielo” è nata come installazione site specific, realizzata dall’artista Claudia Canavesi in occasione della mostra “Impronte” che ho avuto il piacere di curare nel 2012, presso Villa Pomini di Castellanza (VA). L’opera ha conosciuto successivamente un’evoluzione nella seconda tappa espositiva della mostra, accolta all’interno della prestigiosa sede direzionale di Whirlpool Europa a Comerio (VA).

Domani, 8 giugno 2013, avrò il piacere di presentare l’ampliamento e il completamento dell’installazione, che entrerà in dialogo, questa volta, con la Chiesa di San Pietro a Lonate Ceppino (VA).

Eccone una breve descrizione fornita dall’artista:

Le cupole presso la reception di Whirlpool

“L’installazione è costituita da un gruppo di 12 sculture, con le quali porto avanti la mia riflessione sul significato simbolico di forme geometriche e forme naturali. In questo caso ho preso in considerazione la forma della cupola, che nell’iconografia architettonica simboleggia il cielo, la sfera celeste e quindi la perfezione geometrica. L’installazione si sviluppa come un percorso di ascesi: a terra ho dunque posizionato sei cupole ribaltate, con l’intento di rovesciarne anche il significato tradizionale e spostare l’attenzione dell’osservatore verso il centro della terra, scegliendo, di conseguenza, dei materiali più pesanti. Alzando lo sguardo, le mie cupole affrontano un processo di ascesi materica, facendosi sempre più leggere e trasparenti, tanto da poter volteggiare sospese nel vuoto e tornare così ad essere rivolte verso il cielo. Su di esse ho annotato le “impronte” della mia ricerca artistica: disegni geometrici, appunti di viaggio intorno alle architetture visitate, citazioni di libri. Tracce della mia identità che simbolicamente offro in dono all’osservatore”.

Vi aspetto!

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply